Clicca per altri prodotti.
Nessun prodotto è stato trovato.

Dagger Boabdil (43 cm.)

Dagger Boabdil. Un pugnale di alta qualità della collezione esclusiva "Daghe storiche" di MARTO. Certificato di qualità e origine. Made in Toledo.

  • Dettagli delle incisioni del manico con contrasti
  • Pugno finito in argento.
  • Lama in acciaio inossidabile caldo.
  • Lunghezza: 43 cm / 17 pollici
Riferimento:
083280000
76,63 €
Mi piace

short time Tiempo de fabricación: 1 SEMANA

Opinioni dei nostri clienti
( 0.0 / 5) - 0 Opinioni

Boabdil era l'ultimo re di Granada. Abû Abd Alâlâh, noto come Muhammad, era un membro della dinastia dei Nasridi, chiamato dai cristiani Boabdil o Boabdil el Chico per distinguerlo da suo zio Abu 'Abd Allâh' il Vecchio '. Nato a Alhambra, figlio di Muley Hacén e Sultana Aixa, si ribellò a Guadix contro suo padre nel 1482 e ottenne l'accesso al trono grazie all'appoggio degli aborti e della propria madre. Ha combattuto suo padre e suo zio, che si consideravano anche i legittimi re di Granada.

Durante ilbattaglia di Martín González, nel comune di Lucena, fu catturata dai Re Cattolici. La sua liberazione implicava dare a Castiglia parte del regno che governava lo Zagal, che favorì la penetrazione castigliana e la fine della guerra il 2 gennaio 1492 con la presa di Granada da parte dei Re Cattolici.
Nel 1492, lI re cattolici entrarono a Granada come punizione per il rifiuto di questo regno di pagare i tributi che chiedevano. Nella Capitolazione di Granada fu stabilito che Boabdil avrebbe avuto la signoria degli Alpujarras.

Secondo un'estesa leggenda spagnola la cui veridicità non è attestata da alcuna documentazione, quando lasciò Granada sulla strada per il suo esilio nelle Alpujarras, quando incoronò una collina, girò la testa per vedere la sua città per l'ultima volta e pianse ascoltando sua madre l'sultana Aixa:

«Piangi come una donna quello che non sapevi come difendere come un uomo»

Per questo motivo, questa montagna riceve il nome di Suspiro del Moro. Nel suo esilio in Alpujarran, si stabilì nella città di Almería di Laujar de Andarax, essendo questa la sua ultima residenza nella penisola iberica. A Laujar, nel 1493 morì l'ultima sultana di Granada, Morayma, moglie di Boabdil. Nel 1493 lascia la penisola a Fez dopo aver venduto ai Re Cattolici i diritti della sua signoria e raccogliere i resti dei loro antenati a Mondújar, vicino a Talará (Granada)

Produttore
Marto

Scheda tecnica

Lunghezza
43 cms.
083280000
I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:
15 altri prodotti della stessa categoria:

Dal menu

Condividi

Codice QR

Impostazioni

Creare un account gratuito per salvare elementi amati.

Accedi